cosa fare a Sperlonga e...
- Visita al Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga e l'area archeologica della villa di Tiberio;
- Escursioni lungo la costa di Sperlonga e noleggio barche www.sperlongaescursioni.it;
- Scuola velica "La Vela" con corsi per adulti e bambini, base presso la Grotta di Tiberio;
- Centro ippico "Cerreto Alto" www.cerretoalto.it;
- Scuola di Sci nautico presso i due laghi di Sperlonga www.scinautico-laghetto.com;
- Free Climbing lungo le pareti rinomate in Italia ed in Europa www.cachimbo.it

... nei dintorni

Ninfa


Una visita alle rovine di Ninfa, 60km da Sperlonga, è un ritorno al passato che soddisfa le curiosità degli storici e concede emozioni ai naturalisti. Dati certi d’insediamento stabile si hanno già in età romana, quando fu costruito un tempio sulle rive di un laghetto dedicato alle ninfe ed il fiume che da lì nasceva fu chiamato Nympheus. Tra le essenze del giardino di Ninfa, che si estende su 1852 ettari ed è divenuto nel 1976 Oasi naturalistica protetta, evidenziamo cipressi, cedri, pini (provenienti anche dal Messico) salici, oltre 28 specie e varietà di aceri, noce americano, betulle, faggi, agrifoglio, magnolie, calicanto, clematidi, camelie, oltre 2500 varietà di rosacee.

Info: Fondazione Caetani

Terracina

Terracina è una delle città più grandi del litorale pontino, situata a circa 15km da Sperlonga. La città è dominata dal suggestivo Tempio di Giove Anxur del II secolo a.C., dal quale si può ammirare una vista che spazia dal Circeo al golfo di Napoli, sovrasta la città bassa che vanta un lungomare di circa 6 km.
Info: Comune di Terracina


Fondi

La città di Fondi, 15km da Sperlonga, è caratterizzata dal suo simbolo per eccellenza, il maestoso Castello Baronale del XIV secolo, fatto costruire da Onorato I Caetani sulle preesistenti mura romane. Fra le chiese più importanti, da vedere: San Pietro, Santa Maria Assunta, la ex gotica chiesa di San Domenico (attuale Auditorium Comunale), la trecentesca chiesa di San Francesco.
Info: Comune di Fondi


Pastena

A 40km circa da Sperlonga, appena oltre il confine che separa la provincia di Latina da quella di Frosinone si trova Pastena, castello d'origine volsca, risorta nel 1227 con il dominio della stirpe dei Del Drago. A rendere celebre questa località è la presenza nei suoi dintorni di alcune grotte di origine carsica. La scoperta di tale bellezza naturale si deve, all'inizio del '900, all'opera del barone romano Carlo Franchetti.
Info: Grotte di Pastena


Campodimele

A 35km circa da Sperlonga, si trova Campodimele che prende originariamente il nome da “Campus Mellis” perché in passato era nota per l’abbondante produzione di mele. Il paese sarebbe sorto sulle rovine di Apiola, una antica città latina, che traeva il suo nome dalle api. Campodimele e’ considerato il paese della longevità, infatti fra i suoi abitanti conta un gran numero di ultra ottantenni e diversi centenari.
Info: Comune di Campodimele


San Felice Circeo

A 35km da Sperlonga. Il paese fa parte del Parco del Circeo dove il turista può godere di numerose offerte in campo ambientale e naturalistico.
Per gli amanti dei fondali si può andare ad ammirare la statua bronzea del Cristo del Circeo situata a 18 metri di profondità.
Nel centro storico al quale si accede attraverso una porta ad arco chiamata "il ponte" che porta nella piazza principale si può ammirare la Torre dei Templari costruita tra il 1240 e il 1259.
La mostra Homo Sapiens e Habitat che ha sede nel primo piano della Torre dei Templari e si sviluppa in 5 Sale che propongono contenuti tematici legati alla conoscenza della Preistoria generale e locale.
Info: Comune di San Felice Circeo